Si pronuncia “Hooster”. E' ubicata sulle rive del fiume Severn nella parte centrale dell’ Inghilterra ed è capoluogo della contea del Worcestershire. A circa 40 chilometri da Birmingham e 150 a nord ovest di Londra, con poco più di 94 mila abitanti e un centro cittadino abbastanza circoscritto, Worcester risulta essere un miscuglio di modernità e passato medievale.

COME ARRIVARE

L’aeroporto più vicino è il “Birmingham International Airport” distante solo 12 miglia dal centro della città. Le compagnie Monarch, Flybe e Thomson Airways hanno voli diretti in partenza da molte città italiane. Per arrivare al centro della città vi sono diverse opzioni:

  • in autobus con la compagnia National Express facendo un solo cambio alla Birmingham Coach Station.
  • in treno: il servizio gratuito di Air Rail Link collega il Terminal Passeggeri dell'aeroporto con la stazione ferroviaria internazionale di Birmingham. Dalla stazione ferroviaria internazionale di Birmingham vi sono treni per Worcester effettuando un cambio in “New Street Station” . 

Una valida alternativa può essere l’ “East Midlands Airport” distante 69 miglia oppure arrivare in uno dei tanti aeroporti londinesi e raggiungere Worcester in treno o in autobus. 

COME MUOVERSI

La contea di Worcester ha numerose stazioni principali con una linea principale che serve Londra, Birmingham, il nord e il sud ovest dell’ Inghilterra. Sono diverse le compagnie che servono la zona potrete consultare le varie pagine e ottenere tutte le informazioni necessarie. 

Per quanto riguarda gli autobus, dobbiamo fare una distinzione tra:

COSA VEDERE

  • Worcester Cathedral: la cui torre è visibile a chilometri di lontananza.
  • Friar Street e New Street: dove poter ammirare bellissimi edifici del XVIII secolo. In particolare degna di nota è la Nash House un edificio elisabettiano a quattro piani meglio conservatosi.
  • The Greyfriars: una delle poche costruzioni monastiche ancora intatta dopo il regime di abolizione dei monasteri.
  • King Charles House: così chiamata perchè fu dimora di Carlo II che si nascose dopo la sconfitta nel 1651.
  • The Commandery: un museo in cui si rivivono in modo dettagliato gli eventi avvenuti durante la battaglia di Worcester del 1651.
  • I tre principali parchi: Cripplegate Park, Gheluvelt Park e il Fort Royal Park ( sito della battaglia della guerra civile inglese).
  • Museum of Worcester Porcelain: che contiene la più grande famosa collezione di porcellane dal Seicento sino ad oggi.

 

DOVE STUDIARE

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Contattaci

Hai bisogno di ulteriori informazioni? Ti rispondiamo entro 24 ore.
captcha
Ricarica

Guarda anche

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione